Stivali e Stivaletti Chelsea

Gli stivali Chelsea sono tra le calzature più trendy della stagione per chi ama lo stile londinese e vintage. Caratterizzati da una banda elastica laterale che li rende facili da indossare, sono molto comodi e confortevoli per tutto il giorno.

Via Tortona 18 propone il Chelsea Boot con un gambale allungato in morbida pelle nera o in vellutato camoscio marrone. Lo stivaletto Beatles alto sopra la caviglia non manca dei maxi elastici laterali e le linguette pull-on sia sul retro che sul davanti. La terza proposta di Via Tortona 18 vede l’utilizzo della della comoda zeppa interna di 6 cm e la maxi suola carrarmato, dal look deciso e grintoso. Per un rialzo totale di 10 cm, gli Stivaletti con rialzo interno Chelsea sono comodi, pratici da indossare e slanceranno tutti i tuoi look invernali.

Come abbinare questi stivali super trendy?

Per uno stile più originale possono essere indossati con i pantaloni larghi e i classici jeans, sia nella versione skinny che boyfriend da inserire negli stivali per un gioco di volumi davvero sensazionale. Con giacche e maglioni over size il contrasto è davvero degno di nota.

Per un classico intramontabile, lo stivaletto Chelsea firmato The Seller ha tutte le carte in regola per essere il trend del momento con la suola in gomma e gli elastici laterali. I tronchetti Chelsea di Tod’s restano fedeli al trend del momento ma si differenziano per il loro stile più lineare e la tomaia in elegante pelle spazzolata. Per chi vuole osare un po' di più e discostarsi dal classico nero, lo Stivaletto Chelsea Bianco proposto da Millà, è davvero cool. La tomaia in pelle total white con suola in gomma bianca rende questo stivale unico e particolare!

Se volete rendere i Chelsea Boots protagonisti assoluti del vostro outfit, non vi resta che optare per un completo semplice monocolore e giocare con gli accessori.

Lo Stivaletto Tusk Black Box nero firmato Steve Madden, ha la tomaia in pelle lucida e la macro suola chunky in gomma. Immancabile la linguetta posteriore logomania e gli elastici laterali con texture a contrasto. Insomma, un mix tra sportivo ed elegante in grado di donare uno stile perfetto ad ogni tipo di outfit. Il Beatles scavigliato in pelle nera è il modello basso proposto da Elena Iachi. La maxi suola in gomma dal fondo carroarmato per una scarpa dal sapore deciso, dove comodità ed altezza sono le parole chiavi con il platform di 6 cm. Per chi ama lo stivale con il gambale alto, non deve rinunciare a nulla, perché Steve Madden ne ha creato una versione ad hoc. Lo stivale Trucker in pelle nera ha la punta in gomma e l’immancabile logo laterale in pvc trasparente.

Per un mix & match gli stivaletti Chelsea possono essere abbinati a fantasie a quadri e a completi preppy abbinati: di certo non passerete inosservate!

Non solo pelle, MM6 Maison Margiela propone la sua variante degli stivaletti Chelsea sneaker in un modello scamosciato con un platform flat di 5.5 cm dal fondo chunky, preso in prestito dal mondo delle sneakers. La punta è tonda e la tomaia in suede. Sul retro non poteva mancare l’iconica cucitura, firma di riconoscimento del brand Maison Margiela.
Hogan, sempre fedele alle sue Interactive, propone un modello di stivaletti "Chelsea Interactive", senza rinunciare alla sua identità. Lo stivaletto Interactive Chelsea ha una tomaia in morbida pelle di vitello e il classico fondo interactive in gomma. Insomma, una rivisitazione originale delle classiche Hogan per chi non si sente pronto a rinunciare alle proprie abitudini di stile.

Questi stivali super trendy hanno infinite varianti e combinazioni: è, infatti, possibile acquistarli anche con il tacco. Scopri i tre modelli di stivaletti Chelsea con tacco firmati Church's, Hogan e Windsor Smith.

Ad oggi il fascino degli stivali ha colpito proprio tutti, scegli la versione più adatta a te!Scopri la Collezione Autunno Inverno 2020 di Stivali e Stivaletti Chelsea ›

Origini degli Stivali Chelsea

Molto curiosa è la storia di questi stivali. Le loro origini risalgono al lontano 1800, quando il calzolaio di corte della Regina Vittoria di Inghilterra, J. Sparkes-Hall, utilizzò la gomma vulcanizzata per realizzare la suola della scarpa. Fino ai primi anni del ‘900 questi stivali riscossero un successo enorme e rappresentavano le calzature bon ton dell’aristocrazia europea. Dopo la prima guerra mondiale, però, furono dimenticate per poi ritornare in voga negli anni ’60.

I classici stivaletti Beatles firmati Church’s, Tod’s e Hogan non si discostano molto dai modelli che hanno fatto la storia e che, mai come ora, sono attuali e un must da avere nel proprio guardaroba.

Ma perché si chiamano anche Beatles Boots?

Molto semplice, perché John Lennon e Paul McCartney comprarono il primo paio di stivali Chelsea nel 1961 chiedendo che vi fossero aggiunti dei tacchi. Dall’apparizione ai piedi dei Beatles, esplose una vera e propria mania per i Chelsea boots. Anche i Rolling Stones cominciarono a preferire questa calzatura per i loro spettacoli. Ma il fascino di questi stivali non ha colpito solo il mondo della musica, ma anche i corpi militari come i Marine, che li hanno scelti come divisa di ordinanza nella versione con la punta interna rinforzata in metallo e il mondo del cinema, nel quale fanno il loro ingresso ai piedi delle truppe di Star Wars i Chelsea Boots in pelle bianca, davvero spaziali!


Francesca D'Arienzo

Lascia un commento